CercaEnergia

Reply

Scaldabagno termoelettrico

« Older   Newer »
vittorio59
view post Posted on 4/11/2012, 23:26 Quote




Un saluto a tutti da un nuovo iscritto(ma vecchio frequentatore)
Ho questo dubbio. sto installando un termocamino ( Termopalex palazzetti 23kw) al posto della caldaia a GPL. Casa da 100mq. bassa Toscana quasi mai sotto zero
Per l'ACS in inverno avrei pensato di sostituire il boiler elettrico (ho i pannelli Fv) con uno termoelettrico da 100lt.
Per la mandata ed il ritorno al boiler vorrei utilizzare i tubi (peraltro vicini al boiler)già presenti di un termosifone che ho eliminato perchè ho potenziato quello sull'altra parete.
Può funzionare secondo voi?Debbo aggiungere valvole o altro?
In quanto tempo si riesce a scaldare l'acqua nel termoelettrico a termosifoni accesi?
Grazie in anticipo come avrete capito sono abbastanza inesperto
 
Top
view post Posted on 5/11/2012, 07:57 Quote
Avatar

Veterano

Group:
Member
Posts:
9,480

Status:


Un termocamino cos' potente ha quasi sempre necessità di un accumulo, chiamato puffer, in cui "scaricare" la potenza resa in modo discontinuo da un generatore di cui non puoi modulare la poenza.
Se il termocamino raggiunge temperature elevate i termosifoni possono non soffrirne, perchè teoricamente possono arrivare anche a 100°C, mentre i boiler termoelettrici arrivano massimo a 75°C.
Quindi se non intendi mettere un puffer devi almeno mettere un deviatore con sonda sul circuito in parallelo del boiler in modo da interrompere la mandata allo scambiatore inserito nel boiler quando lo stesso raggiunge temperature di 65-70°C.
La soluzione più semplice è una valvola elettrica normalmente aperta pilotata da una sonda a contatto posta in aderenza al tubo di mandata, visto che questi scaldabagni termoelettrici non hanno un pozzetto porta sonda.
sonda_contatto
La sonda regolabile in temperatura con una rotellina graduata è quell'oggetto arancione.
Di fianco c'è la valvola elettrica.

Con l'uso osservando l'indicatore di temperatura presente sul frontale del boiler potrai regolare al meglio la temperatura a cui interrompere il flusso verso il boiler.

Quando autoconsumiamo 1 kWh di energia del nostro impianto FV stiamo "evitando" di far produrre in Italia 2,43 kWh di energia primaria.
 
PM Email  Top
vittorio59
view post Posted on 5/11/2012, 23:03 Quote




Grazie mille se ho capito bene rischio anche sul piano sicurezza,visto che dovrei monitorare la temperatura di mandata al boiler, e se mi dimentico...? o devo mettere un relè che chiude un elettrovalvola automaticamente(spero di essermi spiegato..)
Forse potrei seguire un altra strada: penso che non si possa fare a meno della valvola anticondensa e la Palazzetti fornisce un Kit (caro 1000euro!)
A 1300 però fornisce sia anticondensa che il kit per produrre ACS istantanea e 50lt accumulo.
Forse quest'ultima scelta è più sicura e poi se c'è il sole ho sempre il boiler elettrico
Altrimenti se esiste la possibilità di montare un sistema anticondensa a meno potrei anche pensare di eliminare l'ACS prodotta dal camino (1000 euro di corrente per il boiler ,avendo il Fotovoltaico ci metto almeno 10 anni ....
Per il puffer ne convengo ma vorrei rimandare la spesa a quando ci vivrò stabilmente
Ancora grazie piano piano acquisisco conoscenze utili soprattutto per rapportarmi con il tecnico che farà l'impianto
 
PM  Top
view post Posted on 6/11/2012, 07:23 Quote
Avatar

Veterano

Group:
Member
Posts:
9,480

Status:


Il monitoraggio lo dovresti fare per un pao di giorni , giusto per vedere a che temperatura arriva lo scaldabagno dopo l'intervento della sonda relè che chiude l'elettrovalvola.
Dopo tutto automatico, ovviamente.

Costo 100 euro scarse, fermati così, non scatenare la tua fantasia.

Quando autoconsumiamo 1 kWh di energia del nostro impianto FV stiamo "evitando" di far produrre in Italia 2,43 kWh di energia primaria.
 
PM Email  Top
view post Posted on 6/3/2013, 20:01 Quote
Avatar

Interessato

Group:
Member
Posts:
232

Status:


salve anch'io ho una termostufa idro a pellet, insieme a una caldaia a metano e la uso solo per produzione ACS. Dato che pago piu di tasse e non di consumo ho deciso di eliminarla.

Ho deciso di mettere al posto della caldaia uno scaldabagno termoelettrico, collegato in parallelo ai termosifoni. che ne dite, qualche schema. grazie

ogni giorno impari qualcosa, in effetti nella vita non finisci mai di imparare e nello stesso tempo la voglia di sapere ti fa andare avanti
 
PM Email  Top
4 replies since 4/11/2012, 23:26
 
Reply